Cookies e Privacy

SENTIERI: ELENCO E VIABILITÀ 2022

 

Elenco dei sentieri alpini e alpini attrezzati nel territorio di competenza della Sezione.

 

Il Club Alpino Italiano, fin dalla sua fondazione, ha quale scopo principale quello di favorire la conoscenza delle montagne: conseguentemente la custodia dei sentieri costituisce presupposto fondamentale per la frequentazione del nostro prezioso territorio da parte dei valligiani e dei turisti.

Il Club Alpino Italiano tramite le Sezioni è tenuto, per legge nazionale e regionale, alla manutenzione dei sentieri alpini su qualsiasi proprietà siano segnati; quella delle vie ferrate o sentieri attrezzati spetta invece alle Guide Alpine, sezione speciale del CAI. Entrambi, tramite l'Unione Montana e il cofinanziamento dei Comuni territorialmente competenti, percepiscono annualmente dalla Regione un contributo per le opere eseguite (LR 33/2002 e succ. mod.). Considerata la situazione dei bilanci pubblici, tale contributo si è ridotto negli anni.

Il territorio di competenza della nostra Sezione corrisponde sostanzialmente ai Comuni di San Vito, Borca e Vodo di Cadore con piccole disgrezioni in quelli di Valle, Zoppè e Selva di Cadore, comprende n. 12 sentieri sul versante Sorapis-Marmarole-Antelao, n. 15 sentieri sul versante Croda Da Lago-Rocchette-Pelmo e n. 6 sentieri attrezzati su entrambi i lati dell’Oltrechiusa. Si precisa che NON sono sentieri CAI le “vie normali” alle cime come ad esempio l'Antelao, il Pelmo, il Pena, le Rocchette, il Sorapìs, ecc... o comunque i sentieri indicati in rosso sulle cartine escursionistiche; l'Anello del Beco di Cuze (interrotto da schianti) non è di competenza del CAI.

Nelle more del nuovo catasto regionale sentieri (e collegata mappatura GPS), la Sezione col l'attività dei volontari intende pubblicare le schede tecniche di tutti i sentieri di competenza dove saranno riportate le caratteristiche fondamentali (versante, quota di partenza e di arrivo, dislivello, caratteristiche del tracciato, punti di appoggio, luoghi di particolare interesse attraversati).

E' sempre consigliato, soprattutto nella pianificazione di escursioni con giovani o persone non allenate e gruppi, un sopralluogo sottodata per verificare lo stato dei sentieri interessati all'escursione in programma: le numerose variabili che influiscono sullo stato di percorribilità dei sentieri (eventi meteo, frane, gelo, lavori boschivi, ecc...) sono imprevedibili e difficilmente rilevabili dai volontari della Sezione e della locale Stazione del Soccorso Alpino in tempo reale.

 

v

e

r.

 

 

luogo partenza e arrivo

Situazione schematica dei sentieri

aggiornato al 01/07/2022

salvo ulteriori segnalazioni ed eventi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A

N

T

E

L

A

O

225 Podolada: Chiapuzza – Rif. S. Marco percorribile
226 Rif. San Marco – Palùs San Marco percorribile
227 Rif. San Marco – Rif. P. Galassi percorribile
228 Centro San Vito – Rif. San Marco
percorribile (segnaletica in fase di aggiornamento dopo realizzazione del vallo di protezione, lavori in corso zona partenza teleferica)
229 Rif. Scoter Palatini – S.A. 227 percorribile
230 Resinego de Sora – Forcella Piria da sorgente Festinel al canalone di Cancia chiuso con ordinanze per frane 2009, 2014 e VAIA; attenzione canalone Rudan; percorribile dal versante est del Canalone di Cancia fino al 236

231

Borca di Cadore – S.A. 230

chiuso con ordinanza per frana

232 Corte di Cadore - S.A. 230 percorribile
234 Vodo di Cadore – S.A. 230 percorribile
241 Dogana Vecchia – Cengia del Banco - S.A.A. 242
percorribile; ordinanza per frana estate 2018 in fase di revoca; sentiero per esperti da percorrere possibilmente in salita in condizioni meteo ottimali; in caso di problemi nel percorrere la cengia (sent. 242) è preferibile proseguire per il biv. Slataper
246 Forc. Grande – Biv. S.G. Slataper percorribile
247 Val di S. Vito (B.S.A. 280) – S.A. 246 percorribile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

P

E

L

M

O

426 Ponte di Geralba – Socol percorribile (attenzione lavori in corso)
436 P.te del Moro Frates Mondeval Giau percorribile; nel tratto Senes - Sentinella - Cioupa de Duoe è in fase di completamento la segnaletica
444 Capanna Ravà – SA 443 (5 Torri – Giau) percorribile
455 Serdes - BSA 436 percorribile
456 Ciandolada (strada intervalliva) percorribile
457 Geralba – Rif. G. Palmieri percorribile nel tratto di competenza
458 P.te Serdes Regoietes Faon Prendera percorribile; ponte dei Scarezes tra Serdes e Senes interrotto
459 Geralba – Taula de La Frates percorribile
467 Rif. Aquileia – Forc. Col de Roan (B. 458) percorribile
468 Villanova Tiera – Forcella Forada percorribile
469 Val Sandolera (S.A. 468 – 458) percorribile
470 Serdes – Rifugio Venezia percorribile tranne dal ponte dei Ciampeoi sul torrente Orsolina, perchè danneggiato, e successivo tratto fino alla strada di Tiera per franamento sedime
472 Rif. Città di Fiume - Staulanza percorribile
475 Villanova – Malga Ciauta - Rif. Venezia  percorribile
476 P.te di Cancia – M.ga Ciauta (B. 475) percorribile
493 Forc. de Cuze – Rutorto (B. 491 e 471) percorribile

A

T

T

R

E

Z

Z

A

T

I

 

X

 

E

S

P

E

R

T

I

235 B. De Lorenzo (Biv. Brunetta - F.lla Cadin) percorribile
242 Ferr. Berti (Rif. A. Vandelli – Biv. Slataper) percorribile
243 Sentiero Minazio (Val di San Vito - biv. Comici)
percorribile
278 Val di San Vito bassa – Biv. Voltolina percorribile
280 Strada Sanmarchi (attr.ta Marmarole tratto Val di San Vito e Val di Mezzo) percorribile
480 Rif. Venezia - Rif. Città di Fiume per Val d'Arcia

percorribile, attenzione ai numerosi canali sul ghiaione est a monte del rif. Venezia (da forc. Val D'Arcia il sentiero CAI prosegue sulla dx (ovest - nord/ovest) verso il rif. Città di Fiume non lungo il ghiaione ovest)

 

Ordinanze in vigore:

n. 06 del 05/05/2015 - viabilità canalone di Cancia in fraz. Corte

n. 14 del 13/07/2011 - chiusura sentiero alpino CAI n.230

 

 

NEWSLETTER CAI

Registrati e Accedi al sito per iscriverti alla newsletter, così sarai sempre aggiornato sugli appuntamenti e sugli eventi organizzati dal CAI di San Vito di Cadore!!

Potrai consultare la newsletter direttamente dal sito e decidere in qualsiasi momento se riceverla direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica.

Ci scusiamo con gli utenti. La newsletter sarà attivata presto.