Cookies e Privacy

MR PORNO ITALIANO

METEO ARPAV

ARPAVENETO
Dipartimento per la Sicurezza del Territorio
Centro Valanghe di Arabba
Meteo Arabba
BOLLETTINI
 
 

ALPINIA ITINERA

Agenzia viaggi, libri e 

servizi per il territorio

MAPPA INTERATTIVA

SITUAZIONE SENTIERI

Logo CAI San Vito C.

CLUB ALPINO ITALIANO 

SEZIONE DI SAN VITO DI CADORE

Corso Italia, 92/94  - 32046 San Vito di Cadore (BL)

 codice fiscale 92009620250

 

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

San Vito di Cadore, 22 novembre 2018

 

AVVISO sulla situazione dei sentieri

 

            A seguito degli straordinari eventi atmosferici della fine del mese di ottobre, la Sezione comunica che la rete sentieristica nel territorio di competenza è stata interessata in più punti da schianti di alberi e smottamenti, soprattutto dal fondovalle fino alla quota di circa 1600/1800 metri.

           I volontari stanno verificando e raccogliendo informazioni relative a tutti i sentieri, opera non facile vista la vastità del territorio, la situazione dei luoghi e la stagione.

            Si segnala inoltre la possibilità che le strade d’accesso agli stessi sentieri e/o rifugi siano a sua volta interrotte o interessate da lavori urgenti, boschivi, stradali e agli impianti a rete.

            Pertanto rimane il consiglio, già emanato a livello regionale, di non intraprendere escursioni per la propria e altrui sicurezza oltre all’intralcio agli addetti; comunque è sempre necessaria molta prudenza, informarsi e semmai pianificare escursioni brevi e in ambiente conosciuto: la presenza di gruppi di schianti e smottamenti potrebbe indurre a deviazioni pericolose su versanti ripidi, considerando lo stato dei boschi, il terreno umido e/o gelato; le condizioni peggioreranno ulteriormente in caso di neve.

 

            Si evidenziano le situazioni più gravi:

- inagibilità del Ponte di Geralba (Ordinanza del Sindaco di San Vito di Cadore del 29/10/2018) per cui i sentieri 426, 457 e 459 in discesa non hanno di fatto sbocchi sul versante sx del Boite verso Chiapuzza/Lago di Mosigo; da evitare qualsiasi tentativo di deviazione sul lungo Boite o nei boschi circostanti;

- il sentiero 436 da Senes a Cianpolongo è interessato da moltissimi schianti, quindi inpercorribile;

- sul sentiero 470, inagibilità del ponte dei Cianpeoi e sentiero alla dx orografica del torrente Orsolina tra Serdes e Tiera.

            Pertanto, per chi intende rientrare dal sentiero 436 (Giau, Mondeval), 467 (rif. Città di Fiume) o sentiero 457 (rif. Croda da Lago) si consiglia di utilizzare per San Vito i sentieri 455 e 458 (forc. Sorarù, taulà dei Cianpe, taulà de la Regoietes, Senes) oppure per Borca i sentieri 469 e 468 (Ru de Faon, Val Sandolera, Tiera).

 

            Rimangono altresì in vigore le ordinanze di:

- chiusura dei sentieri 230 e 231 nell’area Col de La Roa/Canalone di Cancia per le croniche frane e i lavori;

- chiusura del sentiero 241 Dogana Vecchia/Ferrata Berti per la frana dell’estate 2018.

 

            La Sezione sta pianificando gli interventi più urgenti e fattibili, tiene monitorata la situazione la quale è condizionata sia dalla stagione invernale incombente che dai lavori boschivi intrapresi dai legittimi proprietari del legnatico a terra, danneggiato e/o pericolante.

 

            Si ringrazia per le comprensione ed eventuali segnalazioni.

 

                                                                                                         il referente alla sentieristica

                                                                                                       Mauro De Vido

 

link alla pagina dell'elenco e viabilità sentieri del territorio di competenza

NEWSLETTER CAI

Registrati e Accedi al sito per iscriverti alla newsletter, così sarai sempre aggiornato sugli appuntamenti e sugli eventi organizzati dal CAI di San Vito di Cadore!!

Potrai consultare la newsletter direttamente dal sito e decidere in qualsiasi momento se riceverla direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica.

Ci scusiamo con gli utenti. La newsletter sarà attivata presto.