Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 

film izle

METEO ARPAV

ARPAVENETO
Dipartimento per la Sicurezza del Territorio
Centro Valanghe di Arabba
Meteo Arabba
BOLLETTINI
 
 

ALPINIA ITINERA

Agenzia viaggi, libri e 

servizi per il territorio

MAPPA INTERATTIVA

ESCURSIONE MONTE CRISTALLINO 07-08-2016

Logo Cai S.Vito di Cadore  CLUB ALPINO ITALIANO

SEZIONE DI SAN VITO DI CADORE
Corso Italia, 92/94  - 32046 San Vito di Cadore (BL)
codice fiscale 92009620250 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  


ASCENSIONE AL  MONTE CRISTALLINO

Misurina

DOMENICA 7 AGOSTO 2016

 

Ascensione Monte Cristallino di Misurina

  

RITROVO: ore 7.00 presso la sede Sezionale, trasferimento con mezzi propri in località Misurina

  

PERCORSO: Da malga Misurina, subito prima dell'abitato di Misurina, si inizia a salire lungo il segnavia 224 che sale per evidente traccia in mezzo al bosco fino ad un bivio dove si lascia il segnavia 224 e si prosegue a sinistra (segni rossi) lungo una traccia che, in leggera salita, taglia tutto il pendio SE delle pale di Misurina fino ad un cartello che segnala l'ingresso nel parco naturale delle Dolomiti d'Ampezzo.
Qui si diramano varie tracce: si segue la più evidente che taglia un pendio di mughi e si immette in un vallone che culmina con una evidente forcella. Tra le ghiaie del vallone, si arriva ad un cartello che permette di immettersi sul segnavia 222. L'indicazione per forcella Popena punta diritta sotto le pareti a sinistra del vallone, dove alcune cengette e camminamenti con una scalinata finale portano sulla forcella a quota 2214 dove si trovano anche i ruderi del rifugio.

Si scende, e con un ampio giro circolare ci si porta all'imbocco del ghiaione, che porta alla base del Cristallino.

Si segue un bel sentiero non segnato ma evidente (ometti), a tratti interrotto da qualche smottamento e ci si inoltra nella Val de le Barache.
La traccia scompare alla base di un canale che divide il Cristallino dalla cresta delle punte Elfie, Clementina, Mosca e Ilde. Si risale il solco (I) per circa 200 m, fino ad individuare, sulla sinistra, i resti di una passerella. Una freccia rossa ed un grosso anello cementato invitano ad uscire dal canale.
Passando sulla passerella, si monta su una cengia lavorata dagli Alpini in guerra. Ora il percorso è evidente. Seguendo sbiaditi bolli rossi, si prosegue sulla cengia (esposta ma abbastanza agevole). Poi si sale per roccette e canalini (I), fino ad un’ampia terrazza inclinata con resti di baracche, caverne e trincee.
Siamo all’altezza di Forcella Michele (q. 2590 m), stretto intaglio tra la punta omonima ed il Cristallino. Sempre su traccia evidente, si riprende a salire fino a montare sulla cresta sommitale, anch’essa ricca di testimonianze belliche. Seguendola verso NE si perviene sulla panoramica cima. 

Il ritorno lo faremo per la forcella delle Pale di Misurina, sentiero 224.

 

TEMPO DI PERCORRENZA: circa 7 ore.

  

DISLIVELLO: 1200 m. salita - 1200 m. in discesa; LUNGHEZZA: 10 Km.  

  

DIFFICOLTÁ: EE-F-I  (Itinerari che possono richiedere anche facile arrampicata su roccia, con problemi d’esposizione, equipaggiamento adeguato anche alla sicurezza individuale.)

 

ATTREZZATURA: scarpone tecnico, casco, kit da ferrata, equipaggiamento normale di montagna, pranzo al sacco. 

  

INFO E ADESIONE: entro sabato 6 agosto a Sabrina Menegus 3496654262 - Franco Martini 3381153280

 

NOTE: Ricchissima di testimonianze della prima guerra mondiale, questa splendida cima, che appartiene al sottogruppo del Popena, domina sul celebre Lago di Misurina ed offre un bellissimo panorama. 

Il percorso e il programma potranno subire modifiche, a discrezione del capogita per le condizioni meteorologiche e dei partecipanti. 

NEWSLETTER CAI

Registrati e Accedi al sito per iscriverti alla newsletter, così sarai sempre aggiornato sugli appuntamenti e sugli eventi organizzati dal CAI di San Vito di Cadore!!

Potrai consultare la newsletter direttamente dal sito e decidere in qualsiasi momento se riceverla direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica.

Ci scusiamo con gli utenti. La newsletter sarà attivata presto.